Cos’è la tiroidite di Hashimoto? Sintomi, cause, diagnosi, trattamento e prevenzione

Panoramica sulla tiroidite di Hashimoto

La tiroidite di Hashimoto prende il nome dal chirurgo giapponese che la scoprì nel 1912. È un disordine autoimmune, che si verifica quando le cellule immunitarie attaccano il tessuto sano invece di proteggerlo. Nella tiroidite di Hashimoto, le cellule immunitarie attaccano erroneamente il tessuto sano della tiroide, causandone l’infiammazione.
Le malattie autoimmuni colpiscono le donne più degli uomini, e le donne hanno sette volte più probabilità di avere la tiroidite di Hashimoto.1.
Quando la ghiandola tiroidea viene attaccata da cellule immunitarie malfunzionanti, viene compromessa la capacità della tiroide di produrre ormoni tiroidei.
Ma l’ipotiroidismo non è l’unica complicazione associata alla tiroidite di Hashimoto. In alcune persone, il disturbo fa sì che la tiroide diventi così infiammata e ingrossata da sviluppare un gozzo.
Puoi leggere di più su questo trattamento nel nostro articolo sulla terapia ormonale sostitutiva della tiroide.

Sintomi della tiroidite di Hashimoto

È possibile avere la tiroidite di Hashimoto (infiammazione della ghiandola tiroidea per anni senza sperimentare un singolo sintomo. Ma ci sono segni e sintomi caratteristici di questo disturbo comune, e devi sapere quali sono. Prima si riconoscono i sintomi, prima si può ricevere un trattamento adeguato.

Segni e sintomi della tiroidite di Hashimoto associati al gozzo

Quando hai la tiroidite di Hashimoto, le tue cellule immunitarie attaccano erroneamente il tuo tessuto tiroideo sano. Quando questo accade, la tiroide può infiammarsi e ingrandirsi al punto da sviluppare un gozzo.
Il segno principale del gozzo è il gonfiore visibile nella parte anteriore del collo. All’inizio, il rigonfiamento può essere indolore. Ma se non viene trattato, può mettere sotto pressione la parte inferiore del collo. In fasi avanzate, un gozzo può interferire con la respirazione e la deglutizione.
Segni e sintomi della tiroidite di Hashimoto associati all’ipotiroidismo

Senza abbastanza ormone tiroideo, il tuo corpo non può funzionare correttamente. Se hai l’ipotiroidismo, si può verificare:
affaticamento
aumento di peso
maggiore sensibilità al freddo
difficoltà di concentrazione
pelle, unghie e capelli secchi
costipazione
sonnolenza
indolenzimento muscolare
aumento del flusso mestruale
Per saperne di più, leggi il nostro articolo sui sintomi dell’ipotiroidismo.
Se notate uno qualsiasi dei segni e sintomi della tiroidite di Hashimoto, non esitate a consultare il vostro medico. Lui o lei ti prescriverà una terapia ormonale sostitutiva della tiroide, un trattamento che eliminerà i tuoi sintomi e ti permetterà di godere di una migliore qualità di vita.

Cause della tiroidite di Hashimoto

La tiroidite di Hashimoto, o infiammazione della ghiandola tiroidea, è un disturbo autoimmune. Ciò significa che è causato da un malfunzionamento del tuo sistema immunitario. Invece di proteggere il tuo tessuto tiroideo, le tue cellule immunitarie lo attaccano. Queste cellule immunitarie possono causare ipotiroidismo (tiroide sottoattiva), un gozzo (tiroide ingrossata), o entrambi. Alla fine, il processo di tiroidite può anche distruggere l’intera tiroide se non viene rilevato o trattato.
Nella tiroidite di Hashimoto, grandi quantità di cellule immunitarie danneggiate invadono la tiroide. Queste cellule immunitarie sono chiamate linfociti; da qui deriva l’altro nome della tiroidite linfocitica cronica di Hashimoto.
Quando questi linfociti entrano nella tiroide, distruggono le cellule, i tessuti e i vasi sanguigni all’interno della ghiandola. Il processo di distruzione della tiroide è lento, ed è per questo che molte persone che hanno la tiroidite di Hashimoto passano molti anni senza sintomi evidenti. Puoi leggere di più su questo nel nostro articolo sui sintomi della tiroidite di Hashimoto.
Poiché la tiroide sta essenzialmente subendo l’attacco delle cellule invasori, non può produrre tanto ormone tiroideo come farebbe di solito. Alla fine, questo causa ipotiroidismo. E in casi estremi, le cellule immunitarie possono causare l’ingrossamento e l’infiammazione della tiroide al punto da produrre una massa visibile sul collo – un gozzo.
I medici non sono del tutto sicuri del perché il sistema immunitario, che dovrebbe difendere il corpo da virus e batteri nocivi, a volte si rivolge contro i tessuti sani del corpo. Ma quello che gli scienziati capiscono è che alcuni fattori possono renderti più suscettibile a questa malattia, e puoi leggerli nel nostro articolo sui fattori di rischio della tiroidite di Hashimoto.

Fattori di rischio della tiroidite di Hashimoto

La tiroidite di Hashimoto è un disturbo autoimmune, quindi il principale fattore di rischio per sviluppare questo disturbo della tiroide è una condizione autoimmune preesistente.
I disturbi autoimmuni si verificano quando le cellule immunitarie del corpo attaccano il tessuto sano invece di proteggerlo. Nella tiroidite di Hashimoto, le cellule immunitarie attaccano la ghiandola tiroidea causandone l’infiammazione e compromettendo la sua capacità di produrre abbastanza ormone tiroideo. Puoi leggere di più su questo nel nostro articolo sulle cause della tiroidite di Hashimoto.
Se hai un disturbo autoimmune, il tuo sistema immunitario sta funzionando male in qualche modo. Ecco perché hai un rischio maggiore di sviluppare la tiroidite di Hashimoto rispetto a chi non ha un disturbo autoimmune.
Di seguito sono riportati esempi di comuni disturbi autoimmuni:
Malattia di Addison
Artrite reumatoide
Diabete di tipo 1
Se hai un disturbo autoimmune, questo è un fattore di rischio per sviluppare la tiroidite di Hashimoto. Ecco perché dovresti farti controllare per la tiroidite di Hashimoto ogni tanto (il tuo medico determinerà esattamente quanto spesso dovresti fare il test). In questo modo, avrai la migliore possibilità di individuare la malattia in anticipo. Per saperne di più sugli esami e sui test di cui potresti aver bisogno, leggi il nostro articolo sulla diagnosi della tiroidite di Hashimoto.
La tiroidite di Hashimoto è un disturbo autoimmune. Un malfunzionamento del tuo sistema immunitario causa questi tipi di condizioni. I medici non sono sicuri di cosa provochi le malattie autoimmuni.
Il principale fattore di rischio per sviluppare la tiroidite di Hashimoto è avere una condizione autoimmune preesistente, come il diabete di tipo 1.
Le donne hanno sette volte più probabilità di avere la tiroidite di Hashimoto rispetto agli uomini.1.
Ipotiroidismo e gozzo sono sintomi comuni associati alla tiroidite di Hashimoto.
Se hai la tiroidite di Hashimoto, hai un rischio maggiore di sviluppare altri disturbi autoimmuni e, in misura minore, una forma specifica di cancro alla tiroide.
Non è possibile prevenire la tiroidite di Hashimoto. È possibile, tuttavia, prevenire la progressione della malattia riconoscendo presto i sintomi della tiroidite di Hashimoto.
La terapia ormonale sostitutiva della tiroide è l’unico trattamento disponibile per la tiroidite di Hashimoto. Fortunatamente, è molto efficace per gestire la condizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button