Artrite: Vedi cause, sintomi e trattamenti

Conosciuto anche come dolore articolare, rigidità articolare

L’artrite è una condizione comune che colpisce le articolazioni e le ossa (in particolare ginocchia, gomiti, polsi e caviglie). I sintomi dell’artrite si manifestano di solito gradualmente o talvolta all’improvviso. I segni e i sintomi includono dolore e rigidità articolare, gonfiore delle articolazioni, riduzione della gamma di movimenti delle articolazioni o arrossamento della pelle intorno all’articolazione.

Le cause sono diverse a seconda del tipo di artrite. I tipi più comuni sono l’osteoartrite e l’artrite reumatoide. I fattori di rischio per l’artrite sono l’anamnesi familiare, l’età avanzata, precedenti lesioni articolari, l’obesità, il fumo, ecc.

L’obiettivo principale del trattamento è ridurre il dolore, prevenire ulteriori danni alle articolazioni e migliorare la mobilità articolare. La gestione comprende l’uso di farmaci, interventi chirurgici, gestione del peso ed esercizi.


Tabella dei contenuti

Cause dell’artrite

Le cause sono diverse a seconda del tipo di artrite. I tipi più comuni sono:

1. Osteoartrite

L’osteoartrite è la forma più comune di artrite e colpisce milioni di persone in tutto il mondo. I sintomi più comuni sono il dolore e la rigidità articolare e comporta la rottura della cartilagine articolare e dell’osso sottostante.

2. Artrite reumatoide

L’artrite reumatoide, o RA, è una malattia autoimmune e infiammatoria. In genere provoca articolazioni calde, gonfie e dolorose.

3. Gotta

La gotta è un tipo di artrite che provoca dolore e gonfiore alle articolazioni. È caratterizzata da attacchi ricorrenti di articolazioni rosse, tenere, calde e gonfie. La gotta è dovuta a livelli persistentemente elevati di acido urico nel sangue.

4. Artrite idiopatica giovanile

L’artrite idiopatica giovanile, precedentemente nota come artrite reumatoide giovanile, è il tipo di artrite più comune nei bambini di età inferiore ai 16 anni. Questo tipo di artrite può causare gravi complicazioni, come problemi di crescita, danni alle articolazioni e infiammazioni agli occhi.

5. Spondilite anchilosante

La spondilite anchilosante è un tipo di artrite cronica che causa l’infiammazione di alcune parti della colonna vertebrale, provocando dolore e rigidità nella parte bassa della schiena e nelle anche, soprattutto al mattino e dopo periodi di inattività.

6. Artrite psoriasica

L’artrite psoriasica è una forma cronica e autoimmune di artrite che causa infiammazione delle articolazioni e si manifesta con la psoriasi. La psoriasi provoca eruzioni cutanee rosse e squamose e unghie spesse e bucherellate.

7. Artrite reattiva

L’artrite reattiva è il dolore o il gonfiore di un’articolazione causato da un’infezione nel corpo. Provoca articolazioni estremamente dolorose e gonfie e la persona si sente molto stanca.

8. Artrite settica

L’artrite settica è nota anche come artrite infettiva ed è solitamente causata da batteri. Può anche essere causata da un virus o da un fungo. Questo tipo di artrite provoca in genere un forte disagio e difficoltà nell’articolazione colpita. L’articolazione può essere gonfia, arrossata e calda e può avere la febbre.


Sintomi dell’artrite

Anche se è difficile sapere con certezza se il dolore articolare è dovuto all’artrite o meno, sulla base dei sintomi, ci sono alcuni segnali che di solito indicano che è necessario consultare un medico. I quattro segnali principali sono:

  • Dolore: il dolore causato dall’artrite può essere costante o andare e venire. Può manifestarsi a riposo o in movimento. Il dolore può essere localizzato in una sola parte del corpo o in molte parti diverse.
  • Gonfiore: alcuni tipi di artrite causano l’arrossamento e il gonfiore della pelle sopra l’articolazione interessata, che risulta calda al tatto. Un gonfiore che dura per tre giorni o più o che si verifica più di tre volte al mese dovrebbe indurre a recarsi dal medico.
  • Rigidità: è un classico sintomo dell’artrite, soprattutto quando ci si sveglia al mattino o dopo essere stati a lungo seduti alla scrivania o in auto. La rigidità mattutina che dura più di un’ora è un buon motivo per sospettare l’artrite.
  • Difficoltà di mobilità: se vi risulta difficile o doloroso alzarvi dalla vostra sedia preferita, o dopo essere rimasti seduti in un’unica posizione per molto tempo, potrebbe essere un segnale di allarme per l’artrite.

Trattamento dell’artrite

1. Farmaci

  • I FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) sono utilizzati per trattare il dolore e l’infiammazione e per ridurre il danno articolare. Alcuni esempi di farmaci sono: ibuprofene, aspirina e naprossene.
  • Gli steroidi vengono somministrati per gestire i sintomi dell’artrite, soprattutto dolore e infiammazione. Gli steroidi, come il prednisolone, il betametasone e il desametasone, sono utilizzati in caso di infiammazione.
  • I DMARD (farmaci antireumatici modificanti la malattia) sono utilizzati per ridurre il dolore, il gonfiore e l’infiammazione, soprattutto nelle persone affette da artrite reumatoide. I DMARD convenzionali comunemente utilizzati includono metotrexato, leflunomide, idrossiclorochina e sulfasalazina.

2. La chirurgia

  • La sinoviectomia, cioè l’asportazione del rivestimento articolare danneggiato, è consigliata anche in caso di grave infiammazione del liquido sinoviale che causa l’artrite.
  • La terapia di sostituzione dell’articolazione è una procedura chirurgica in cui parti di un’articolazione artritica o danneggiata vengono rimosse e sostituite con un dispositivo di metallo, plastica o ceramica chiamato protesi.

3. Fisioterapia

La fisioterapia è consigliata per mantenere le articolazioni elastiche e flessibili. L’esercizio fisico può aiutare a rafforzare i muscoli intorno all’articolazione interessata e a prevenire ulteriori danni. Le opzioni includono esercizi di stretching, esercizi che consentono una gamma di movimenti, esercizi aerobici a basso impatto come camminare e andare in bicicletta.


Vivere con l’artrite

L’artrite può essere una fonte costante di agonia per il paziente. Il dolore cronico può influire sulla qualità della vita. Gli sforzi per apportare alcune modifiche allo stile di vita possono ridurre il rischio di contrarre l’artrite o di peggiorarla. Perdere peso, smettere di fumare, evitare il sottoutilizzo o il sovrautilizzo delle articolazioni, ecc. possono aiutare a gestire la malattia. L’obiettivo del trattamento dell’artrite è ridurre il dolore, minimizzare i danni alle articolazioni e migliorare o sostenere la funzionalità. Oltre al trattamento, anche l’attività fisica può ridurre i dolori, migliorare la funzionalità e la salute generale dei pazienti affetti da artrite. Può anche contribuire a ridurre il rischio di sviluppare o gestire altre malattie come quelle cardiache e il diabete. Rimanere attivi e modificare i livelli di attività in base alla gravità dei sintomi può aiutare molto i pazienti.


Come posso evitare di ammalarmi di artrite?

Alcuni modi semplici ma efficaci per ridurre il rischio di contrarre l’artrite sono: perdere peso (se si è in sovrappeso), controllare la glicemia, fare esercizio fisico quotidiano, evitare di farsi male, smettere di fumare, mantenere una postura corretta, mangiare cibi ricchi di grassi sani (come il pesce) e sottoporsi a un controllo preventivo di routine.

L’artrite può insorgere all’improvviso?

Il dolore e la rigidità di una o più articolazioni sono sintomi comuni alla maggior parte dei tipi di artrite. A seconda del tipo di artrite, i sintomi possono svilupparsi improvvisamente o gradualmente nel tempo. I sintomi possono andare e venire o persistere nel tempo.

L’artrite fa sempre male?

Il dolore causato dall’artrite può essere continuo o andare e venire. Può insorgere quando ci si muove o dopo essere stati fermi per qualche tempo. Il dolore può essere avvertito in un solo punto o in molte parti del corpo. Le articolazioni possono risultare rigide e difficili da muovere.

L’esercizio fisico aiuta l’artrite?

L’esercizio fisico è fondamentale per le persone affette da artrite. L’esercizio fisico aiuta ad alleviare il dolore e la rigidità dell’artrite. Aumenta la forza e la flessibilità, riduce il dolore articolare e aiuta a combattere la fatica.

L’artrite può rendere stanchi?

Ma l’infiammazione e il dolore incontrollati causati dall’artrite contribuiscono certamente all’affaticamento. Quindi, il primo passo per recuperare le energie è tenere sotto controllo l’attività della malattia. È inoltre necessario trattare qualsiasi altra condizione medica sottostante che possa causare o peggiorare l’affaticamento.

La posizione seduta peggiora l’artrite?

La rigidità articolare che caratterizza l’artrite reumatoide tende a peggiorare al mattino o dopo periodi di inattività. Pertanto, abitudini sedentarie, come stare seduti per ore alla scrivania, possono esacerbare questi sintomi e portare a un gonfiore e a problemi articolari ancora maggiori.

Riferimenti

  1. .Deane KD. È possibile prevenire l’artrite reumatoide? Best Pract Res Clin Rheumatol. 2013 Aug;27(4):467-85.
  2. Heidari B. Artrite reumatoide: Diagnosi precoce e risultati del trattamento. Caspian J Intern Med. 2011 Winter;2(1):161-70.
  3. Demoruelle MK, Deane KD. Strategie di trattamento nell’artrite reumatoide precoce e prevenzione dell’artrite reumatoide. Curr Rheumatol Rep. 2012 Oct;14(5):472-80
  4. Informazioni sull’artrite.Salute e benessere. Fondazione Artrite.
  5. Artrite. Statistiche nazionali. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.12 ottobre 2021
  6. Aletaha D, Smolen JS. Diagnosi e gestione dell’artrite reumatoide: A Review. JAMA. 2018 Oct 2;320(13):1360-1372
  7. Wilsdon TD, Hill CL. Gestione del trattamento farmacologico dell’artrite reumatoide. Aust Prescr. 2017 Apr;40(2):51-58.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button